Veduta del Lago Scuro

ITINERARIO 036

 

Giro al lago e al laghetto Scuro del Mandrone

Partenza dal rifugio Mandrone

 

 

LAGO SCURO DI MANDRONE 2663 m.

46°12'38.72"N - 10°34'17.54"E

Catasto N° 037

 

Localizzazione : Val di Genova - Rifugio Mandrone - Gruppo Adamello

Bacino idrografico : Anonimo - Sarca di Genova - Torrente Sarca

 

 

Lunghezza : 580 m.

 

 

Larghezza : 200 m.

 

 

Profondità : 30 m.

 

 

Natura Geologica : Tonalite

Origine : Esarazione glaciale

 

 

 

LAGHETTO SCURO DI MANDRONE 2734 m.

46°12'58.04"N - 10°34'20.26"E

Catasto N° 038

 

Localizzazione : Val di Genova - Rifugio Mandrone - Gruppo Adamello

Bacino idrografico : Anonimo - Sarca di Genova - Torrente Sarca

 

 

Lunghezza : 110 m.

 

Larghezza : 50 m.

 

Profondità : ? m.

 

 

Natura Geologica : Tonalite

Origine : Esarazione glaciale

 

 

Itinerario

 

 

Nome : Lago Scuro - Laghetto Scuro

Quota Altimetrica : Bassa 1579 m. - Alta 2751 m.

Lunghezza : 11 km.

Dislivello : Salita 290 m. - Discesa 1180 m.

Partenza e arrivo : Rifugio Bedole 1641 m.

Sentieri : 209 - Tracce

Difficoltà : E - Media difficoltà

Tempo in movimento : 3.00 h

Tempo totale : 6.33 h

Periodo : 27/06/2015

 

 

App usata su smartphone per registrare i dati è www.komoot.de

MAPPE

Mappa Stradale
Intinerario lago Scuro
LagoScuro dal satellite
Mappa topografica lago Scuro

COME ARRIVARE

 

Da Trento imbocchiamo la SS45bis fino in località Sarche dove svolteremo a destra verso Tione di Trento. Svoltando nuovamente a destra nel paese, entreremo in val Rendena. Oltrepassato il centro di Pinzolo raggiungiamo Carisolo dove seguiremo le indicazioni a sinistra per la Val di Genova che percorreremo fino in fondo (malga Sadole). All'inizio della val di Genova bisogna pagare un pedaggio in base a dove si vuole andare, chiedere informazioni per il costo.

FOTO

Veduta dei laghetti del Mandrone
Veduta della val di Genova alla mattina presto
Laghetto Scuro
Lago Scuro 2663 m.
Lago Scuro con le sue acque cristalline
Laghetto verso le Lobbie
Veduta del laghetto scuro del Mandrone

 

Descrizione

 

Partiamo dal Rifugio Mandron Città di Trento a 2449 m di quota (dove noi abbiamo pernottato) e subito dietro al rifugio si imbocca il sentiero 209 che in poco più di Mezzora si arriva a una piana rocciosa di saliscendi dai 2600 ai 2700 m. ricca di reperti della grande Guerra, noi continuiamo per il sentiero fino ad intravedere il laghetto Scuro 2734 m. da qui usciamo dal sentiero e girando un pò a casaccio e ci dirigiamo in direzione del ghiacciaio dell'Adamello e poco dopo arriviamo a una piccolo promontorio dove possiamo ammirare il maestoso lago Scuro 2663 m. dalle sue acque scure, qui lo costeggiamo dall'alto fino in fondo e poi giriamo a sinistra per ricongiungerci al sentiero 209, per poi scendere fino al rifugio Mandron, una piccola pausa e poi giù per il sentiero 212 che ci porterà prima al museo dell'Adamello e poi giu per il bosco fino al rifugio Bedole e poi riprendiamo la strada sterrata fino alla Malga Bedole e poi al parcheggio dove ritroviamo la nostra auto.

DETTAGLI

 

 

Mappa dettagliata e zoom dinamico https://www.komoot.de/tour/5558605

Altimetria Mappa 3D

Altimetria
Lago Scuro e Laghetto Scuro di Mandrone 3D

VIDEO FILE GPX

 

Per scaricare il file gpx dei lago Scuro di Mandrone cliccare su scarica

 

Punti di appoggio

 

Lungo il nostro intinerario alla partenza nel fondo valle troviamo i rifugio Adamello Collini al Bedole e su più in alto troviamo il rifugio Citta di Trento al Mandrone dove possiamo mangiare e dormire la notte.

 

 

Rifugio Bedole

 

Rifugio al Mandrone

 

Difficoltà

 

Il Percorso non presenta difficoltà particolari, un fisico ben allenato per superare i 1000 m. didislivello in discesa, il sentiero a un passaggio con cordino metallico ma non neccessità di allacciarsi con imbracature, fare attenzione nel passaggio vicino al dirupo.

 

Attrezzatura

 

Scarponi,zaino, borraccia,giacca antipioggia, occhiali da sole, piccola dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, in montagna il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.