Veduta del lago Santo

INTINERARIO 081

 

Giro al Lago Santo di Cembra e al lago di Valda

 

 

LAGO SANTO 1194 m.

46°11'44.88"N - 11°12'29.29"E

Catasto N° 209

 

 

Localizzazione : Alpi dell'Avisio - Sottogruppo Monte Corno

Bacino Idrografico : Rio Mercàr - Torrente Avisio

 

 

Lunghezza : 267 m.

 

Larghezza : 167 m.

 

Profondità : 15 m.

 

 

Natura Geologica : Porfidi

Origine : Glaciale di valico

 

 

 

 

LAGO DI VALDA 1370 m.

46°13'26.59"N - 11°14'30.58"E

Catasto N° 209A

 

 

Localizzazione : Val di Cei - Bellaria - Gruppo di Monte Bondone

Bacino Idrografico : Anonimo - Rio dei Peci - Torrente Avisio

 

 

Lunghezza : ?

 

Larghezza : ?

 

Profondità : ?

 

 

Natura Geologica : Porfidi

Origine : Glaciale di Vallico

 

 

Itinerario :

 

 

Nome : Lago Santo e lago di Valda

Quota Altimetrica : Bassa 1057 m. - Alta 1399 m.

Lunghezza : 17.4 km

Dislivello : Salita 490 m. - Discesa 500 m.

Partenza e arrivo : Parcheggio al rifugio lago Santo

Sentieri : 415 - E5 - Segnaletica per il lago di Valda e Santo

Difficoltà : EE

Tempo in movimento : 3.53 h

Tempo totale : 5.18 h

Periodo : 26/06/2016

 

 

App usata su smartphone per registrare i dati è www.komoot.de

MAPPE

Mappa stradale lago Santo
Intinerario lago Santo
Lago Santo topografico
Lago Santo 3D

COME ARRIVARE

 

 

Da Trento si prende la strada in direzione Nord SS12 del Brennero fino alla località di Lavis e arrivati alla rotonda vicino al cimitero giriamo a destra per la valle di Cembra seguendo le indicazioni per 1l lago Santo, arrivati all'inizio dell'abitato di Cembra giriamo a sinistra per il lago Santo e procediamo per la strada stretta asfaltata fino al lago passando per le cave di porfido. La strada finisce al rifugio alpino dove parcheggiamo la nostra auto e da qui inizia il nostro intinerario.

FOTO

Lago Santo di Cembra
Veduta del lago Santo
Sentiero che porta al lago di Valda
Veduta della valle dell'Adige
Lago di Valda
Lago di Valda
Biotopo Prati di Monte con il lago di Valda

 

Descrizione

 

Dal parcheggio del rifugio prendiamo un sentiero che ci porta subito al lago e da qui lo costeggiamo fino in fondo, qui prendiamo a sinistra una stradina che ci porta a delle case e poi saliamo su per un sentiero ripido e raggiungiamo una strada sterrata che è anche il sentiero numero 415 e ci dirigiamo a nord est seguendo la strada sterrata, continuiamo immersi nel bosco fino ad arrivare ad un incrocio dove a destra si va verso Ponciach (Val di Cembra) a sinistra si scende verso Salorno (Valle dell'Adige). Noi continuiamo diritti e dpo un pò arriviamo in un punto panoramico dove possiamo vedere la valle dell'Adige fino a vedere in lontananza il lago di Caldaro, continuiamo ancora fino ad arrivare al cartello che ci indica il lago saliamo sulla nostra destra un pò e arriviamo al biotopo Prati di Monti e qui troviamo una torbiera e due specchi d'acqua che formano il lago di Valda. Noi teniamo la destra del lago e percorriamo la strada sterrata salendo un pò e poi giù per la strada fino ad arrivare vicino alla località Ponciach qui prendiamo sulla nostra destra le indicazioni per uil lago Santo e sempre nel bosco seguiamo una strada sterrata, poi un sentuiero ci porterà ad un'altra strada sterrata che ci portera al lago e da qui si accosta il lago fino al rifugio e al parcheggio dove troviamo la nostra auto.

 

DETTAGLI

 

 

 

Mappa dettagliata e zoom dinamico https://www.komoot.de/tour/10032677

 

 

Altimetria Mappa 3D

Altimetria lago Santo
Lago Santo 3D

VIDEO FILE GPX

Per scaricare il file gpx del Lago Santo di Cembra e lago Valda cliccare su scarica

Punti di appoggio

 

Lungo il nostro intinerario possiamo trovare alla località Ponciach l'albergo che prende il nome della località e al lago Santo troviamo il rifugio Albergo Lago Santo qui possiamo mangiare e riposarci gustando piatti tipici del Trentino.

 

 

Albergo Ponciach

 

Rifugio Albergo Lago Santo

 

 

 

 

Difficoltà

 

Il Percorso non è impegnativo ma la lunghezza comporta un buon allenamento fisico, non ci sono difficoltà particolari, comunque fare sempre attenzione dove si cammina.

Attrezzatura

 

Scarponi,zaino,bastoni da trekking, borraccia,giacca antipioggia, copricapo per il sole, occhiali da sole, piccola dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, il tempo può cambiare all'improvviso.

 

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.