Lago Poinella

ITINERARIO 003


Giro al lago Poinella



LAGO POINELLA 2181 m.

46°27'25.30"N - 10°56'30.03"E

Catasto N° 192

 

Localizzazione     : Rumo - Val di Non - Gruppo Maddalene

Bacino idrografico : Anonimo - Torrente Lavazzè - Rio Pescara - Torrente Noce



Lunghezza          : 130 m.


Larghezza          : 40 m.


Profondità         : ?



Natura Geologica   : Ortogneiss,detrito di falda

Origine            : Ampio circo in gran parte interrato



Meteo Val di Bresimo


www.meteotrentino.it

Itinerario



Nome                :   Lago Poinella

Quota altimetrica   :   Bassa 1120 m. - Alta 2192 m.

Lunghezza           :   12.0 km.

Dislivello          :   Salita 1050 m. - Discesa 1040 m.

Partenza e arrivo   :   Località Fontane 1120 m.

Sentieri            :   134

Difficoltà          :   E – Media difficoltà

Tempo in movimento  :   3.58 h

Tempo totale        :   7.00 h

Periodo             :   20/12/2015



App usata su smartphone per registrare i dati è www.komoot.de

MAPPE

Mappa Stradale
Mappa lago Poinella
Mappa Lago Poinella
intinerario lago Poinella dal satellite
Lago  Poinella dal satellite
Mappa topografica lago Poinella

COME ARRIVARE


Da Trento 58 km


Da Trento si va in direzione nord prendendo la strada provinciale 235 fino a Mezzolombardo per poi prendere la galleria che ci porta alla Rocchetta e qui prendiamo la direzione per la val di Non fino all'abitato di Cles dove proseguiamo fino al ponte di Mostizzolo dove proseguiamo diritti per  le località di   Varollo Livo e Preghena dove continuiamo   per  la località Marcena e qui svoltiamo a sinistra per Rumo e precisamente  alla frazione di Scassio e poi Mocenigo, qui   la strada si restringe  e tenendo la sinistra arriviamo alla località Bagni, proseguiamo lungo la stradina stretta fino ad arrivare  al divieto  e qui parcheggiamo l'auto in località Fontane, qui parte il nostro intinerario.



FOTO

Veduta del lagorai e del Latemar e del Catinaccio
Veduta della malga Masa Murata
Veduta delle cime delle Maddalene
Lago di Poinella
Lago Poinella
Veduta verso il Catinaccio il Latemar e Costalunga

SLIDE


Descrizione


Dal parcheggio in Località Fontane presso il Ponte sul Torrente Lavazzè si parte seguendo il sentiero 134 che segue La strada sterrata e si addentra nella Val di Lavazzè, a destra del torrente ( salendo ) la si segue risalendo la costa boscosa e si raggiunge il capitello di S. Antonio. Con scarsa possibilità di panorami,si prosegue su quest’ultima fino a sbucare nella radura di pascolo di Malga Lavazzè dove la strada termina. Il sentiero 134 prosegue passando dietro la malga, attraversa il torrente e gira a destra (separandosi dal sentiero 131 che sale a Malga Grumi), si alza nel bosco per uscirne dopo aver superato una zona ricca di sorgenti. Attraversata una vasta fascia coperta di rododendri, il sentiero 134 si alza al limite superiore della Val Lavazzè e tocca la Malga Masa Murada all’incrocio con il sentiero 133 “Aldo Bonacossa”.

Lasciata alle spalle la malga, il sentiero 134 prosegue alzandosi e, dopo aver superato un salto di erba e sassi, entra in un tratto pianeggiante e costeggia il Lago Poinella, dove possiamo sostare con un bel panorama sulle cime del Lagorai Latemar Catinaccio e Sasso Piatto.

Per il ritorno si segue lo stesso sentiero a ritroso che abbiamo fatto a salire fino alla nostra auto.




DETTAGLI



Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.de/tour/7538529/zoom

Altimetria                             

Clicca per ingrandire


VIDEO



FILE GPX

Per scaricare il file gpx del lago Poinella cliccare su scarica

VIDEO 3D                               MAPPA 3D

Clicca per vedere rotazioe in 3D
Clicca per ingrandire

Punti di appoggio


Lungo il nostro intinerario troviamo alla fine della strada sterrata la malga di Lavazzè dove si può pranzare e possiamo anche acquistare i formaggi e prodotti tipici della Malga, più avanti troviamo la Malga Masa Murada che è anche bivacco ma noi lo abbiamo trovato chiuso.



Malga Lavazzè


Difficoltà


Il Percorso presenta difficoltà solo per il dislivello che supera i 1000 m. per il resto nessuna particolare difficoltà.


Attrezzatura


Scarponi,zaino, bastoncini da trekking, borraccia,giacca antipioggia, occhiali da sole, piccola dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, in montagna il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.




Questo  sito  utilizza  cookie  tecnici  finalizzati   esclusivamente  a   garantire il    corretto funzionamento del sito e a  facilitare  la navigazione  e l'utilizzo delle sue varie  funzionalità, inclusi cookie  di statistica per raccogliere informazioni in forma    aggregata  e   anonimizzata.

Accetta