Veduta del lago delle Prese

INTINERARIO 076


Giro al lago Nero del Monte Corno in val di Cembra



LAGO NERO ( Monte Corno ) 1717 m.

46°04'25.70"N - 11°22'40.03"E

Catasto N° 210



Localizzazione     : Malga Monte Corno - Gruppo Monte Corno - Alpi dell'Avisio

Bacino idrografico : Rio Bianco - Torrente Avisio



Lunghezza          : 50 m.


Larghezza          : 30 m.


Profondità         : ?



Natura Geologica   : Porfidi

Origine            : Glaciale s.l.




Meteo Capriana


www.meteotrentino.it


Itinerario :



Nome                :   Lago Nero ( Monte Corno )

Quota Altimetrica   :   Bassa 1260 m. - Alta 1740 m.

Lunghezza           :   10.8 km

Dislivello          :   Salita 480 m. - Discesa 480 m.

Partenza e arrivo   :   Parcheggio sotto paese di Cauria

Sentieri            :   3 - 4 - 8 - Strada sterrata indicazioni lago Bianco e Nero

Difficoltà          :   E

Tempo in movimento  :   2.36 h

Tempo totale        :   4.04 h

Periodo             :   19/06/2016



App usata su smartphone per registrare i dati è www.komoot.de

MAPPE

Mappa stradale Lago Nero
Intinerario lago Nero
Lago Nero satellite
Lago Nero satellite
Lago Nero Topografico

COME ARRIVARE


Da  Trento si  prende la strada statale 12 del Brennero e la si percorre fino all'abitato di Salorno fino al semaforo dove subito dopo svoltiamo a destra e seguiamo le indicazioni per il paese dei Pochi dove arrivati continuiamo  seguendo le indicazioni per il paese di Cauria e noi poco prima sulla sinistra troviamo un parcheggio  dove noi parcheggiamo la nostra auto e da qui parte il nostro intinerario.


FOTO

Sentiero sotto Cauria
Lago nero in lontananza
Lago Nero di Monte Corno
Passerella al lago Nero
Veduta della valle dell'Adige
Veduta di Cauria
Lago Bianco prima del lago Nero

SLIDE


Descrizione


Dal parcheggio attraversiamo la strada e prendiamo il sentiero  n° 8 che ci porta al paese di Cauria in breve tempo, qui passiamo la chiesa e a sinistra vicino a un piccolo parcheggio prendiamo  una stradina sterrata seguendo le indicazioni per il lago Bianco ( un biotopo ), continuiamo per la stradina innoltrata nel bosco fino ad arrivare al lago Bianco quasi sempre con poca acqua ma molto bello dal punto di vista naturalistico, da qui seguiamo ora le indicazioni per il lago nero e  poco dopo prendiamo un sentiero stretto a sinistra salendo su per un  costone e arrivati in cima attraversiamo dei prati fino ad arrivare al lago Nero dove troviamo una torreta di avvistamento   qui saliamo su e ammiriamo il bel lago che è molto scuro per questo chiamato Lago Nero. Seguiamo il sentiero che affianca il lago e arriviamo in fondo al lago, da qui saliamo un pò e arriviamo ad una stradina sterrata e la percorriamo qui su una curva possiamo ammirare una veduta verso la valle dell'adige fino a vedere Bolzano, continuiamo  fino ad arrivare a trovare il sentiero numero 3 e lo prendiamo  e scendendo giù per il bosco arriviamo  al sentiero numero 4  e lo seguiamo fino ad arrivare alla strada asfaltata che ci porta alla nostra auto.


DETTAGLI




Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.de/tour/9879442



Altimetria       

Clicca per ingrandire

VIDEO                                         FILE GPX

Per scaricare il file gpx del lago Nero di Monte Corno cliccare su scarica

VIDEO 3D                                      MAPPA 3D

Clicca per ingrandire
Lago Nero monte Corno 3D

Punti di appoggio


Lungo il nostro intinerario non troviamo nessun punto di appoggio solo all'inizio al paese di Cauria possiamo trovare  il maso Fichtenhof che è anche pensione e ristorante e si trova nel centro del paese dove possiamo riposare e mangiare.



Maso Fichtenhof




Difficoltà


Il Percorso non è impegnativo ma i 10 km comportano un buon allenamento fisico, l'intinerario non prevede nessuna difficoltà particolare ma fare sempre attenzione nei sentieri in discesa.

Attrezzatura


Con questo intinerario non occore molta atrezzatura un buon paio di scarpe da trekking e un zainetto con dell'acqua e qualche provvista e una giacca per la pioggia che non si sa mai se la giornata è incerta dal punto di vista metereologico.


Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.