Veduta del lago di Ortisè

INTINERARIO 073


Giro al lago di Ortisè dalla Malga Stabli



LAGO DI ORTISE' 2450 m.

46°21'42.89"N - 10°47'29.03"E

Catasto N° 159



Localizzazione     : Malga Stabli - Cima Valletta - Gruppo Ortes

Bacino idrografico : Rio val Mulinaz - Torrente Noce



Lunghezza          : 130 m.


Larghezza          : 80 m.


Profondità         : ?



Natura Geologica   : Paragneiss

Origine            : Intermorenico





Itinerario :



Nome                :   Lago di Ortisè

Quota Altimetrica   :   Bassa 1824 m. - Alta 2504 m.

Lunghezza           :   11.1 km

Dislivello          :   Salita 690 m. - Discesa 670 m.

Partenza e arrivo   :   Parcheggio Malga Stabli

Sentieri            :   121A - Tracce

Difficoltà          :   E

Tempo in movimento  :   2.59 h

Tempo totale        :   7.30 h

Periodo             :   01/11/2016



App usata su smartphone per registrare i dati è www.komoot.de

MAPPE

Mappa stradale Lago Ortisè
Intinerario lago Ortisè
Lago di Ortisè sat
Lago di Ortisè  visto dal satellite
Lago Ortisè topografico

COME ARRIVARE


Da  Trento si  prende la strada provinciale 235 per mezzolombardo e usciti dalla lunga galleria imbocchiamo la val di Non e la percorriamo tutta  fino ad arrivare al ponte di Mostizzolo e da qui giriamo  a  sinistra e imbocchiamo la val di Sole e la proseguiamo fino al paese di Mezzana, e subito dopo  alcuni kilometri prendiamo a destra il bivio per le località  Castello  e Ortisè e saiamo lungo la stradina asfaltata  fino al paese di Ortisè e da qui seguiamo le indicazioni per la malga di Stabli dove appena arrivati parcheggiamo la nostra auto, da qui parte il nostro intinerario per il lago.



FOTO

Veduta della Malga Stabli
Veduta della Baita Laghetti
Laghetto di Ortisè
Lago di Ortisè
Veduta del lago dall'alto
Veduta del Lago dall'alto
Colori d'autunno

SLIDE

Foto del 01/07/2018

Veduta dall'alto del lago Ortisè


Descrizione


Dal parcheggio  della Malga Stabli  parte il sentiero 121A che segue la strada sterrata che porta alla Malga di Bronzolo, dopo alcuni tornanti  attraverso il bosco arriviamo sotto la Malga e qui prendiamo la stradina sterrata a sinistra e seguiamo l'indicazione per la baita Laghetti, dove dopo una mezzora arriviamo alla Baita e da qui vediamo la lunga vallata detta Molinaccio verso il passo Tremenesca, seguiamo un sentiero che non è ben tracciato e alcune volte non è nemmeno visibile, noi ci teniamo a destra del torrente  e lo seguiamo fino ad arrivare alla piana dove incontriamo il lago di Ortisè a quota 2450 m. Qui dopo una sosta  saluiamo a casaccio su per un costone per ammirare dall'alto il lago di Ortisè con lo sfondo della valle di Sole e delle catene del Brenta e del gruppo della Presanella. Per il ritorno possiamo percorrere lo stesso sentiero a ritroso oppure come noi ci teniamo sulla sinistra scendendo sotto  il costone e  dopo un pò troviamo un tubo nero che scende lungo il sentiero fino alla malga di Bronzolo, attenzione dove mettere i piedi, dalla Malga di Bronzolo si  segue le indicazioni per la Malga di Stabli lungo la strrada sterrata e dopo alcuni tornanti nel bosco arriviamo al bivio  per la Baita Laghetti e da qui  seguiamo la strada sterrata che ci porta alla Malga  Stabli dove troviamo la nostra Macchina, qui possiamo sostare e riposarci mangiando un buon piatto alla Trentina.

DETTAGLI




Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.de/tour/13357691



Altimetria   

Clicca per ingrandire

VIDEO                                         FILE GPX

Per scaricare il file gpx del lago di Ortisè cliccare su scarica

VIDEO 3D                                      MAPPA 3D

Clicca per ingrandire
Lago di Ortisè 3D

Punti di appoggio


Lungo il nostro intinerario non abbiamo nessun appoggio per mangiare e riposarsi solo alla partenza  o quando arriviamo alla fine dll'intinerario troviamo la malga Stabli e qui possiamo mangiare e bere e riposarci con tranquillità.


Malga Stabli



Difficoltà


Il Percorso non è impegnativo ma bisogna essere allenati fisicamente per escursioni superiori ai 10 km, per arrivare al lago la pendenza non è impegnativa, ma nella discesa lungo il tubo nero dell'acqua fare attenzione quando si arriva nel prato qui ci sono molte buche e quindi fare molta attenzione dove mettere i piedi.


Attrezzatura


Scarponi,zaino, borraccia,giacca antipioggia, copricapo per il sole, occhiali da sole, piccola dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, il tempo può cambiare all'improvviso.


Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.