Lago Campagnola

Meteo Passo San Pellegrino


www.meteotrentino.it

ITINERARIO 021


Giro al lago di Campagnola al passo San Pellegrino



LAGO DI CAMPAGNOLA 2209 m. 

46°23'7.03"N - 11°46'31.82"E

Catasto N° 216


Localizzazione    : Passo San Pellegrino - Sottogruppo dei Monzoni - Gruppo Marmolada

Bacino idrografico : Rio dai Fiè - Rio di San Pellegrino - Torrente Avisio



Lunghezza          : 100 m.


Larghezza          : 50 m.


Profondità         : ?



Natura Geologica   : Porfidi quarziferi

Origine            : Glaciale


   

Itinerario :



Nome                :   Lago di Campagnola

Quota altimetrica   :   Bassa 1903 m. - Alta 2538 m.

Lunghezza           :   10 km.

Dislivello          :   Salita 650 m. - Discesa 630 m.

Partenza e arrivo   :   Parcheggio Passo San Pellegrino 1902 m.

Sentieri            :   Tracce -

Difficoltà          :   E – Facile

Tempo in movimento  :   2.53 h

Tempo totale        :   5.18 h

Periodo             :   06/01/2016



App usata su smartphone per registrare i dati è www.komoot.de

MAPPE

Mappa Stradale lago Campagnola
Mappa intinerario lago Campagnola
Lago di Campagnola satellite
Mappa Topografica lago di Campagnola


COME ARRIVARE


Da Trento 94 km



Da Trento si va in direzione nord per Bolzano fino ad arrivare a Ora dove giriamo a destra per la Valle di Fiemme passando per il passo San Lugano. Qui ora si scende giù per la valle di Fiemme e la si percorre fino all'abitato di Predazzo dove noi continuiamo a sinistra per la val di Fassa e arriviamo a Moena dove giriamo  a destra per la valle di San Pellegrino, saliamo e arriviamo alle prime casette del passo e qui parcheggiamo la nostra auto dove ci sono dei parcheggi grandi a noi la scelta dove parcheggiare la nostra auto.


FOTO



Inizio del Sentiero
Catena di Costabella e cima Uomo
Veduta del Lago di Campagnola
Veduta del lago Campagnola e sullo sfondo la catena di cima Bocche
Veduta delle cime venete
Veduta  del Gruppo di

SLIDE

Descrizione


Dopo aver parcheggiato l'auto  alle prime casette del passo. attraversiamo la strada   e di fronte a noi vediamo una gola tra due monti rocciosi e ci dirigiamo in quella direzione fino ad arrivare ad una mulatiera della prima guerra mondiale  la saliamo fino ad un bivio dove noi tenendo la destra  passiamo la gola e seguendo  i paletti rossi e bianchi  arriviamo ad un'altro cartello segnaletico   dve noi seguiamo per il Sas  dal Musc e  poco dopo arriviamo al lago di Campagnola che purtroppo negli ultimi anni è quasi sempre  prosciugato, da qui aggiriamo il lago e ritorniamo sui nostri passi  al cartello segnaletico  da dove possiamo seguire sempre i paletti rossi e bianchi fino ad arrivare a delle grotte chiamate ricoveri sempre della prima guerra, da qui continuiamo a seguire  i paletti rossi e bianchi fino ad arrivare ad una stradina la quale ci porterà fino al Passo delle Selle 2540 m. dove ci possiamo riposare e mangiare, la veduta è bellissima . Poi scendendo da sentiero 604 si arriva alla seggiovia Paradiso e da qui ancora giu per la stradina sterrata fino ad arrivare al Passo  San Pellegrino e da qui ritorniamo alla nostra auto. (Noi dalla seggiovia Paradiso abbiamo tagliato giu per le piste da sci fino ad arrivare direttamente alla nostra auto).




DETTAGLI



Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.de/tour/7664566


Altimetria 

Clicca per ingrandire

VIDEO

FILE GPX

Per scaricare il file gpx del laghetto di Campagnola cliccare su scarica

Video 3D                                      MAPPA 3D

Clicca per vedere rotazioe in 3D
Lago di Campagnola 3D


Punti di appoggio


Lungo il nostro intinerario troviamo al passo delle Selle l'ononimo rifugio dove abbiamo la possibilità di sostare e mangiare e anche dormire, poi al passo di san Pellegrino troviamo tante diverse possibilità di mangiare o riposarsi a voi la scelta.


Rifugio Passo le Selle


Difficoltà


Il Percorso non presenta difficoltà particolare fare attenzione nella discesa dal Passo delle Selle.

Attrezzatura


Scarponi,zaino, borraccia,giacca antipioggia, occhiali da sole, piccola dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, in montagna il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.