Veduta del lago delle Marmotte

Meteo Rifugio al Cevedale

 

www.meteotrentino.it

ITINERARIO 002

 

Giro dei laghi al Careser

 

 

LAGO DELLE MARMOTTE 2705 m.

46°26'18.95"N - 10°40'27.93"E

Catasto N° 147

 

Localizzazione : Val de la Mare - Rifugio Larcher al Cevedale - Cevedale

Bacino idrografico : Noce Bianco - Torrente Noce

 

 

Lunghezza : 203 m.

 

Larghezza : 136 m.

 

Profondità : 6.5 m.

 

 

Natura Geologica : Filladi quarzifere

Origine : Circo

 

 

 

LAGO LUNGO 2550 m.

46°25'48.60"N - 10°41'07.58"E

Catasto N° 149

 

Localizzazione : Val de la Mare - Rifugio Cevedale - Cevedale

Bacino idrografico : Noce Bianco - Torrente Noce

 

 

Lunghezza : 350 m.

 

Larghezza : 100 m.

 

Profondità : 6 m.

 

 

Natura Geologica : Filladi quarzifere

Origine : Esarazione glaciale

 

 

 

LAGO DELLA LAMA 2275 m.

46°24'54.97"N - 10°41'33.97"E

Catasto N° 150

 

Localizzazione : Val de la Mare - Rifugio Cevedale - Cevedale

Bacino idrografico : Noce Bianco - Torrente Noce

 

 

Lunghezza : 60 m.

 

Larghezza : 40 m.

 

Profondità : ?

 

 

Natura Geologica : Filladi quarzifere

Origine : Sbarramento morenico

 

 

 

LAGO NERO 2621 m.

46°25'37.80"N - 10°41'33.64"E

Catasto N° 151

 

Localizzazione : Val de la Mare - Rifugio Cevedale - Cevedale

Bacino idrografico : Noce Bianco - Torrente Noce

 

 

Lunghezza : 130 m.

 

Larghezza : 50 m.

 

Profondità : 3.5 m.

 

 

Natura Geologica : Filladi quarzifere

Origine : Sbarramento morenico

 

 

Itinerario

 

 

Nome : Giro dei laghi al Careser

Quota altimetrica : Bassa 1965 m. - Alta 2720 m.

Lunghezza : 13.5 km.

Dislivello : Salita 760 m. - Discesa 730 m.

Partenza e arrivo : Centrale Malga Mare 1965 m.

Sentieri : 102 - 104 - 123

Difficoltà : EE – Impegnativo

Tempo in movimento : 5.30 h

Tempo totale : 6.23 h ( con pause )

Periodo : 01/09/2013

 

 

App usata su smartphone per registrare i dati è www.komoot.de

 

MAPPE

Mappa Stradale
Mappa giro dei laghi Cevedale
Giro dei laghi Cevedale
Mappa topografica giro dei laghi Cevedale
Lago delle Marmotte satellite
Lago Lungo dal satellite

COME ARRIVARE

 

 

Da Trento 87.5 km

 

Da Trento si prende la direzione nord per Mezzolombardo per poi arrivare a Mezzolombardo e da qui seguire le indicazioni per la val di Non e poi si continua fino ad arrivare alla diga di Santa Giustina e da qui si prosegue fino a Cles, passato l'abitato di Cles continuare fino al bivio per la val di Sole al ponte di Mostizzolo, giriamo a sinistra e percorriamo la val di Sole fino ad arrivare alla località Cusiano e subito dopo prendiamo la strada a destra per Pejo. Arrivati a Cogolo di Pejo si prende la strada asfaltata a destra per Malga Mare, si sale su per dei tornanti sino ad arrivare al parcheggio a quota 1972 m. vicino alla centrale idroelettrica, qui troviamo il parcheggio dove lasciamo la nostra auto, da qui inizia il nostro itinerario.

FOTO

Veduta della val de la Mare
Lago delle Marmotte
Veduta del lago Lungo
Lago Nero
Lago Careser con la diga
Veduta del lago della Lama
Veduta del lago Nero del Carwser

Foto del 16-07-2017

Veduta del lago delle Marmotte
Veduta del lago Lungo
Lago delle Marmotte con il Palon della Mare
Veduta dall'alto del lago Lungo
Veduta panoramica del lago delle Marmotte
Veduta panoramica del lago Lungo

SLIDE

 

Descrizione

 

Lasciata l’auto, si prende il segnavia 102 che, inerpicandosi in direzione nord in un bel bosco di radi larici e pino cembro, supera alcune ripide balze rocciose. Superatele, con percorso meno faticoso si raggiunge la località Pian Venezia. L’itinerario ora è evidente e risale la sinistra orografica del torrente Noce bianco. Alla nostra vista si ergono spettacolare le cime del Vioz, Palon della Mare e del Cevedale. Raggiunto il rifugio Larcher si risale in direzione est e in breve si arriva all’incantevole lago delle Marmotte caratterizzato dai suoi riflessi smeraldini. Lasciato il lago, dopo un breve discesa e superato il bivio con il segnavia 104 che porta al Ghiacciaio del Càreser, si percorre un comodo sentiero che, in direzione sud est, costeggia le pendici della Cima Lago Lungo ed è posto come un balcone sopra il bel terrazzo roccioso dove è posto il Lago Lungo. Comodamente si raggiungono quindi le sponde del piccolo Lago Nero, caratterizzato dalla presenza di spettacolari rocce montonate situate poco prima del bacino artificiale del Càreser. Si supera la grande diga passando il coronamento della stessa e si raggiungono le costruzione di servizio della diga. Ora il sentiero 123 scende tra balze rocciose con numerosi tornanti, superando il costone delle Lame. Qui è spesso possibile avvistare branchi di camosci. Si continua sempre in direzione sud ovest tra radi ginepri e salici nani. Continuando a zig zag, si entra gradatamente nella cembreta caratterizzata dalla presenza della nocciolaia e si raggiunge la balza rocciosa posta sopra la località di partenza, si scende ancora un pò e poi attraversato un piccolo torrente si ritorna al parcheggio dove abbiamo parcheggiato.

DETTAGLI

 

 

 

Mappa dettagliata e zoom dinamico https://www.komoot.de/tour/3325727

Altimetria Mappa 3D

Altimetria

 

VIDEO

Video del 16-07-2017

VIDEO 3D

Clicca per vedere rotazioe in 3D
Laghi del Cevedale

 

FILE GPX

Per scaricare il file gpx dei laghi del Cevedale cliccare su scarica

Punti di appoggio

 

Lungo il nostro intinerario essendo una zona molto frequentata da tantissimi anni si parla verso la fine dell'800 e qui in cima alla valle troviamo il rifugio al Cevedale o Guido Larcher dove possiamo riposarci e mangiare con tutta tranquillità e ammirare il bellissimo panorama.

 

 

Rifugio Guido Larcher al Cevedale

 

Difficoltà

 

Il Percorso non presenta difficoltà particolari, solo la lunghezza del tracciato porta ad essere ben allenati fisicamente. Attenzione in estate al sole, può causare colpi di sole vista l'altitudine elevata.

 

Attrezzatura

 

Scarponi,zaino, borraccia,giacca antipioggia, occhiali da sole,Cappello, piccola dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, in montagna il tempo può cambiare all'improvviso.

Foglio di Viaggio ( da portare con se' durante l'escursione )

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.