Veduta del lago Cemiglioi

INTINERARIO 084


Giro al Lago Cemiglio sulle Maddalene



LAGO CEMIGLIO 2269 m.

46°28'20.59"N - 10°57'49.44"E

Catasto N° 196



Localizzazione    : Rumo - Cima degli Olmi - Gruppo delle Maddalene

Bacino Idrografico : Rio Tornes - Torrente Lavazzè - Rio Pescara - Torrente Noce




Lunghezza          : 60 m.


Larghezza          : 40 m.


Profondità         : 2 m.





Natura Geologica   : Paragneiss, micascisti, detrito di falda

Origine            : Circo in spianata glaciale






Itinerario :



Nome                :   Lago Cemiglio

Quota Altimetrica   :   Bassa 1060 m. - Alta 2310 m.

Lunghezza           :   13.5 km

Dislivello          :   Salita 1170 m. - Discesa 1170 m.

Partenza e arrivo   :   Parcheggio Località Palù

Sentieri            :   113A

Difficoltà          :   EE

Tempo in movimento  :   4.27 h

Tempo totale        :   9.10 h

Periodo             :   13/12/2016



App usata su smartphone per registrare i dati è www.komoot.de

MAPPE

Mappa stradale lago Cemiglio
Intinerario lago Cemiglio
Itinerario Lago di Cemiglio dal satellite
Lago di Cemiglio dal satellite
Lago di Cemiglio topografico

COME ARRIVARE



Da Trento si va in direzione nord fino a Mezzolombardo percorrendo la SP 235 per poi prendere la direzione per la val di Non fino all'abitato di Cles dove proseguiamo fino al ponte di Mostizzolo dove proseguiamo diritti per  le località di   Varollo Livo e Preghena dove continuiamo   per  Marcena e qui svoltiamo a destra per Rumo e precisamente  a Scassio dove   la strada si restringe  e tenendo la sinistra arriviamo alla località Bagni, proseguiamo fino ad un tornante  e subito dopo  svoltiamo a destra su per una stradina molto ripida che ci porta ad una zona picnic  in località Palù dove parcheggiamo la nostra auto e da qui parte il nostro intinerario.


FOTO

Bivacco forestale
Sentiero che porta al lago
Laghetto sotto il lago Cemiglio
Veduta del lago Cemiglio
Veduta del lago verso la vallata
Lago Cemiglio verso il passo Cemiglio
Veduta del lago Cemiglio

Foto fatte il 10-06-2018

Veduta verso la val di Non
Bait da le Beze
Pozza sotto il lago Cemiglio
Lago Cemiglio
Veduta del lago Cemiglio
Veduta dall'alto del lago Cemiglio
Veduta del lago Cemiglio dall'alto

SLIDE

Veduta panoramica del lago Cemiglio


Descrizione


Nela area pic nic a quota circa 1108, con fontana e piccolo parcheggio inizia il nostro intinerario. Si prende la lunga, anzi eterna, strada forestale con segnavia 113A, che sale con pendenza moderata ma graduale. A quota 1325 il primo bivio. A quota 1572 incontriamo Maso Bernardi, che di Maso a ben poco, si tratta di una piccola baita nel bosco fitto, utilizzabile come bivacco alla bisogna, con tavolacci, focolare eccetera. Poco dopo il bivio col segnavia 147, la strada si impenna e, sempre seguendo il sentiero 113A, si sale ripidamente e ad un certo punto si arriva al torrente Tornes lo si attraversa e si cambia versante e salendo una erta si costeggia il torrente fino ad avvistare il bel Bivacco Forestale a m 1830 (con sorgente), sempre aperto e piuttosto confortevole. Dal bivacco il sentiero risale il vallone che ora si fa più ampio, qui ci sono numerosi rododendri, si sale ancora per arrivare ad una puiccolo pianoro dove ci sono dei ruderi di una antica malga, e rimontando un costone passando una frana di sassi si arriva alla bellissima conca col Lago Cemiglio m 2267.Per il ritorno si effettua il giro  a ritroso  fino ad ritornare alla nostra auto.


DETTAGLI




Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.de/tour/13672512



Altimetria     

Clicca per ingrandire

VIDEO                                         FILE GPX

Per scaricare il file gpx del Lago Cemiglio cliccare su scarica

VIDEO 3D                                      MAPPA 3D

Clicca per vedere rotazioe in 3D
Lago di Cemiglio 3D

Punti di appoggio


Lungo il nostro intinerario troviamo due bivacchi uno a quota 1572 molto piccolo ma troppo vicino alla partenza, più avanti a quota 1830 troviamo un bellissimo e accogliente bivacco con una bella visuale verso la valle di Non. Quindi non ci sono punti di ristoro (Rifugi), bisogna portarsi nel zaino una bella riserva di cibo e acqua.




Difficoltà


Il Percorso è impegnativo sia per la lungheza che per il suo dislivello che supera i 1100 m. per il resto non ci sono difficolta particolari, noi abbiamo effetuato il giro in dicembre e avendo trovato neve e ghiaccio si consiglia sempre di portarsi dietro i ramponi che pesano poco ma ti aiutano a non scivolare e a ritornare a casa.

Attrezzatura


Scarponi,zaino, bastoni da trekking, borraccia,giacca antipioggia, copricapo per il sole, occhiali da sole, dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.