Lago di Sternozzena

ITINERARIO 013


Giro al laghetto di Sternozzena


LAGHETTO DI STERNOZZENA MAGGIORE 1921 m.

46°07'54.42"N - 11°40'01.86"E

Catasto N° 294


Localizzazione     : Passo del Broccon - Gruppo Cima d'Asta

Bacino idrografico : Rio Vallunga - Torrente Vanoi - Torrente Cismon - Torrente Brenta



Lunghezza          : 70 m.


Larghezza          : 25 m.


Profondità         : Minima



Natura Geologica   : Granito

Origine            : Glaciale s.l.




LAGHETTO DI STERNOZZENA MINORE 1956 m.

46°08'00.53"N - 11°39'59.34"E

Catasto N° 294A


Localizzazione     : Passo del Broccon - Gruppo Cima d'Asta

Bacino idrografico : Rio Vallunga - Torrente Vanoi - Torrente Cismon - Torrente Brenta



Lunghezza          : 55 m.


Larghezza          : 26 m.


Profondità         : Minima fino a prosciugarsi



Natura Geologica   : Granito

Origine            : Glaciale s.l.




Itinerario



Nome                :   Lago Sternozzena

Quota altimetrica   :   Bassa 1609 - Alta 2092 m.

Lunghezza           :   9.3 km.

Dislivello          :   Salita 630 m. - Discesa 640 m.

Partenza e arrivo   :   Malga Cavallara 1679 m.

Sentieri            :   387 - 385 - 385B

Difficoltà          :   E – Facile

Tempo in movimento  :   2.41 h

Tempo totale        :   6.10 h

Periodo             :   01/11/2015



App usata su smartphone per registrare i dati è www.komoot.de

MAPPE

Mappa Stradale Sternozzena
Mappa intinerario
Mappa satellitare
Mappa Topografica lago di Forame

COME ARRIVARE


Da Trento 73.2 km



Da Trento ci dirigiamo verso est precisamente per la Valsugana, passato Borgo Valsugana usciamo dalla statale e seguiamo le indicazioni per il Tesino, arrivati a Castel Tesino si prosegue verso il Passo del Brocon, giunti agli impianti di sci di Malga Marande si parcheggia nei piazzali oppure si prosegue per strada bianca fino Malga Cavallara m 1677. da qui parte il nostro intinerario.

FOTO



Veduta di cima d'Asta
Veduta delle Pale di San Martino
Veduta del Laghetto di Sternozzena
Veduta del laghetto sopra Sternozzena
Laghetto Sternozzena
Laghetto di Sternozzena

SLIDE

Descrizione


Noi abbiamo parcheggiato sotto la malga  Cavallara e da qui si sale per la strada sterrata bianca fino alla malga  da dove i segnali ci indicano il sentiero 387 per  la forcella Cavallara il primo tratto si snoda in un pendio tra i pascoli fino a raggiungere una boscaglia di larici passati questi si sale per un costone  abbastanza ripido dove alla nostra destra  abbiamo una parete franosa del Col del Boia  2066 m. , poi si arriva  alla Forcella di Cavallara 1885 m.  dove possiamo ammirare tutta la vallata verso i Primiero e le Pale di San Martino. Da qui  continuiamo con il sentiero  387  ad un certo punto possiamo ammirare più in basso alla nostra destra il lago  Sternozzena con un colore verde smeraldo, continuiamo ancora fino ad arrivare  alla  forcella Viosa 2017 m.  da dove possiamo vedere la cima Orena, il monte Tolvà, La Contessa  e il monte Conte Moro.  Da qui scendiamo per il sentiero 385  che ci porta  al lago di  Sternozzena 1921 m.  da qui  ammiriamo le acque limpide   del lago e lo aggiriamo fino ad arrivare  di nuovo al sentiero 385 e lo scendiamo ancora fino ad arrivare ad un bivio e prendiamo  il sentiero 385B che ci riporta alla Forcella  Cavallara, da qui  si può deviare per un sentiero che ci porta  ad una cima dove possiamo ammirare  un panorama a 360 gradi.   Ritorniamo alla Forcella e poi torniamo  sul sentiero 387 che ci riporta alla nostra auto.

DETTAGLI



Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.de/tour/7302391


Altimetria

Clicca per ingrandire

Video

FILE GPX

Per scaricare il file gpx del laghetto di Sternozzena cliccare su scarica

Video 3D                                      Mappa 3D

Clicca per vedere rotazioe in 3D
Lago di Sternozzena 3D


Punti di appoggio


Alla partenza del nostro intinerario troviamo la malga cavallara dove si possono acquistare prodotti del latte. Durante l'itinerario non ci sono punti d'appoggio, quindi portarsi pranzo al sacco e da bere.



Malga Cavallara




Difficoltà


Il Percorso non presenta difficoltà particolari, fare attenzione nel trovare il sentiero che dal lago porta al bivio per il sentiero 385B poche tracce visibili.

Attrezzatura


Scarponi,zaino, borraccia,giacca antipioggia, occhiali da sole, piccola dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, in montagna il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.